Kodak demolisce la vecchia fabbrica a Rochester


Ci sono quelle cose che crediamo non possano finire mai, quelle certezze che ci portiamo dentro e che reputiamo inossidabili, anche in fotografia è così anzi, forse sarebbe più corretto dire, che lo era fino all’arrivo del digitale. Il digitale ha rivoluzionato tutto, un tempo i rullini, gli acidi di sviluppo, l’ingranditore erano la normalità, adesso tutto è cambiato ed abbiamo capito facilmente che dei Sali d’argento se ne può fare a meno. A sue spese lo ha capito anche Kodak che dopo anni in lotta con la bancarotta, sabato scorso ha deciso di demolire lo stabilimento Building 53 che si trova presso l’Eastman Business Park a Rochester a New York.

La vecchia fabbrica della Kodak è stata abbattuta con la dinamite e in appena 20 secondi sono stati rasi al suolo 1.500 tonnellate di acciaio e di cemento. Kodak ha dimostrato di voler guardare al futuro con occhi nuovi senza però smettere del tutto con la pellicola, soprattutto quella per il cinema, tanto cara ai registi di Hollywood.

Staremo a vedere quali saranno i nuovi progetti Kodak per il prossimo futuro.

fonte: clickblog.it

Posted in:

Lascia un commento